LA MOSCHETA
Ci trovi anche su
facebook Twitter
Instagram youtube
FITA

Festival Nazionale "STELLA D'ORO" 1998
di Allerona (Terni)
Premio "Migliore Allestimento"

Regia: Daniele Marchesini

Aiuto Regia: Marco Borsaro

Personaggi - Interpreti

Roy - Daniele Marchesini
Molly - Laura Bertotto
Erica - Barbara Urbani
Juno - Marta Venturi
Leslie - Andrea Bordoni
Cyril - Paolo Santarosa

Tecnico luci e fonico - Dino Casagrande
Scenografia - Giorgia Zecchinelli
Rifiniture sceniche - Attolino Cavicchini
Costumi - Paola Anselmi, Cristina Maimeri

TWIST

Commedia in due atti di Clive Exton

Regia di Daniele Marchesini

Un bellissimo cottage in cui un uomo è solito trascorrere il suo riposante e comunissimo fine settimana. Apparentemente una situazione del tutto normale ma con qualche anomalia nella vicenda che si dipanerà all'apertura dell siapario. L'uomo in questione è sposato e, inventanto ricorrenti trasferte di lavoro, tiene nascosta alla moglie l'esistenza del cottage, in cui nel week-end viene a rifugiarsi con un'altra donna, anch'essa naturalmente segreta. Fin qui, tutto sommato, potremmo ancora essere nella normalità, ma se l'altra donna fosse in realtà la scorbutica madre dell'uomo? E se questa madre, incapace di accettare anche solo l'idea di una moglie nella vita del figlio, fosse stata da quest'ultimo tenuta a sua volta all'oscuro dell'esistenza di quel matrimonio? L'uomo allora sarebbe in una situazione non del tutto normale e potrebbe forse cominciare a configurarsi come un tipo eccessivamente "mammone", sarebbe apprensivo, ma soprattutto sprovveduto, visto che all'imprevisto arrivo della moglie fra quello di altri inattesi personaggi non saprà far altro che accumulare bugie su bugie nel forsennato tentativo di tenere tutti all'oscuro di tutto. Certo è un comportamento che può avere anche una sua nobile motivazione: il tentare di continuare a vivere tranquillamente tra le due tiranniche signore senza, tuttavia, dar loro del dolore. Ma spesso l'equivoco genera altro equivico e così la girandola della menzogna è destinata a ruotare sempre più vorticosamente fino a trasformare la leggera brezza iniziale in un vento impetuoso che trascinerà con sé mogli, mariti, madri, amanti, fidanzati.

Note di regia Il testo, una novità dello scrittore Clive Exton, tradotto bene da Antonia Brancati è stato esaltato da Lucio Ardenzi, grazie alla sua idea di trasformare il titolo originale, Twixt, in Twist; un'idea che ha sortito effetti probabilmente rilevanti e positivi sul piano del risultato generale. In un titolo che in italiano avrebbe potuto essere tradotto tranquillamente con "L'incastrato". Con un piccolo ritocco, cambiando la "x" in "s", ne è nato questo Twist. E' questo il ritmo che accompagna la lettura del testo sin dall'inizio incalzante e che entra nell'orecchio mentre le battute si aggrovigliano e le situazioni diventano sempre più assurde.

medico1 medico1 medico1 medico1 medico1 medico1
COMPAGNIA TEATRALE LA MOSCHETA - Via C. Battisti 24/B 37030 Colognola ai Colli (VR) - Tel. 335 6361170 - Fax. 045 6171616 - P.IVA 01853320230 - DIREZIONE ORGANIZZATIVA: Daniele Marchesini
Informativa uso cookie